Agriturismo La Scala » I nostri racconti 2017

.......racconti e scorci dell'Agriturismo!!!!

MERITATO RIPOSO...

La stagione ormai è finita e con la raccolta delle olive inizia per noi un periodo di relax e riposo che durerà per tutto il lungo inverno che, in fin dei conti tanto lungo non è.... Per la nostra famiglia e sopratutto per i nostri figli i mesi che verranno sono importanti per recuperare le forze e per poter passare del sano tempo insieme che durante la stagione scarseggia... quindi via a lunghe passeggiate cullati dal silenzio e dalla calma del lago invernale che regala splendidi paesaggi anche in questo periodo... Arrivederci all'anno prossimo...

                                                                                                                                                                          Dicembre 2017

                     

OTTIMA PRODUZIONE E RESA STRAORDINARIA....

Finalmente dopo 15 giorni di duro lavoro, aiutati come ogni anno da Greta e Luca, abbiamo terminato la raccolta delle olive... quest'anno siamo veramente soddisfatti perché siamo riusciti ad ottenere un'ottima ed abbondante raccolta, con olive sane, senza trattamenti e che hanno avuto un una resa al di sopra di ogni aspettativa... Ora non resta che assaggiarlo...

                                                                                                                                                                         Novembre 2017

QUASI TUTTO PRONTO PER LA RACCOLTA DELLE OLIVE!!!!

Visto che quest'anno il clima è stato clemente, non troppo caldo, non troppo piovoso ma umido quanto basta, sembrerebbe proprio godremo di un buon raccolto. Nonostante sia necessario anticipare un pochino siamo pronti per iniziare... reti stese a prendere aria, cassette pulite e macchinari carichi : domani mattina si comincia. Dopo aver portato i ragazzi a scuola io e Marco ci mettiamo all'opera e quando a sera rientriamo siamo stanchi ma soddisfatti, le piante sono veramente cariche e l'oliva sembrerebbe sana e molto bella. Speriamo il tempo sia clemente e ci conceda delle belle giornate in modo da terminare la raccolta senza intoppi...

                                                                                                                                                                                    Ottobre 2017

PREPARAZIONE dell'ORTO PER I FRUTTI INVERNALI....

Settembre è quasi finito, le giornate si sono accorciate ma si respira ancora profumo dei sapori dell'orto... gli ultimi pomori maturano lentamente, le zucchine, che adorano il caldo ci stanno letamente abbandonando così come melanzane, cetrioli e peperoni... tutto pronto per il lungo riposo invernale ma, siccome la natura non delude mai, nonostante ormai si stia avviando la stagione fredda e buia fortunatamente ci sono colture che si adattano anche a queste situazioni difficili così abbiamo piantato: broccoli, verze, cavoli romani, cavoli neri, cavoli cappucci e anche l'inverno avrà le sue verdure fresche..... non resta che aspettare l'imminente autunno...

                                                                                                                                                                                            Settembre 2017

 

MARMELLATE, CONSERVE E PEPERONI SOTT'ACETO... SCORTE PER  L'INVERNO

Che soddisfazione... ogni mattina quando andiamo nell'orto restiamo senza parole vedendo quanti frutti ci sono da raccogliere!!!! Peperoni, melanzane, fagiolini, pomodorini, zucchine ecc. Fortunatamente il servizio ristorazione sta andando bene ma i prodotti raccolti sono abbondanti e che farne per non sprecarli... proviamo a mettere in pratica le "ricette della nonna" trovate in un libro ingiallito che apparteneva a mia nonna... le ricette indicano come preparare conserve, marmellate e tante alter ricette... mettiamoci all'opera. Con la frutta fichi, pesche selvatiche e fragole abbiamo preparato delle gustose e sane marmellate. Con i pomodori a terra abbiamo preparato vasetti di pura polpa di pomodoro senza conservanti che servirà per preparare ottimi sughi... i pomodori appena raccolti vengono lavati, tagliati a spremuti grossolanamente per togliere l'acqua in eccesso, poi vengono messi ad uno ad uno in un passapomodori che separa la polpa dalle scorze quindi, la polpa viene messa in vasetti sterili che verranno poi fatti bollire e messi sotto vuoto in modo che durino per parecchi mesi senza perdere sapore. Con i peperoni invece... beh qualche segreto deve rimanere... quelli sono da assaggiare in loco!!! Vi aspettiamo...

                                                                                                                                                                 Agosto 2017                           

NUOVI OBBIETTIVI

Ora che la stagione è avviata io e Marco, guardando il nostro orto e le risorse a nostra disposizione, abbiamo pensato di provare ad aprire le porte del nostro piccolo ristorante anche agli ospiti esterni. In un primo momento, quando abbiamo iniziato, non pensavamo minimamente di trovare la forza e il coraggio di prendere  questa decisione ma, rincuorati e caricati dalla soddisfazione dei nostri ospiti che hanno assaggiato la nostra cucina ci lanciamo in questa nuova esperienza. Speriamo bene!!!!

                                                                                                                                                                          Luglio 2017

ECCO I PRIMI FRUTTI

Finalmente Giugno è arrivato e con lui anche il sole caldo, le giornate lunghe e aria di vacanze... anche la natura apprezza tutte queste cose e le esili piantine piantate nell'orto solo un mesetto fa ora si sono irrobustite e cominciano da dare i loro piccoli frutti... che soddisfazione!!! tutti gli anni è sempre una sorpresa, quando a maggio iniziamo sembra quasi impossibile che, da un minuscolo seme possa in poco tempo crescere tanta buona verdure e frutta... la natura non ci abbandona mai!! Ora non resta che aspettare ancora qualche settimana per poter finalmente assaggiare queste delizie..

                                                                                                                                                                            Giugno 2017

I PICCOLI CRESCONO....

E' gia passato un mese dalla magica scoperta della nascita dei 9 coniglietti (7 bianchi e 2 neri) e sono veramente tanti i cambiamenti che hanno fatto... Per i primi 15 giorni restano sempre nascosti sotto il caldo pelo che la mamma sistema scrupolosamente. la peluria che li ricopre comincia crescere ma se li osservi bene sono ancora con gli occhi chiusi e senza orecchie... Trascorse 3 settimane cominciano ad aprire gli occhi ma, nonostante ormai nel nido comincino a stare strettini la mamma non li lascia uscire e, se per caso dovesse succedere che uno per errore o per troppa spavalderia esce dal caldo ricovero bisogna tempestivamente rimetterlo assieme ai fratellini, la mamma infatti non si curerà di lui e lo lascierà morire di freddo o di fame... L'eventuale operazione di recupero del piccolino andrà effettuata con dei guanti sporchi che magari odorino di escrementi della mamma perchè viveversa sentendo l'odore dell'uomo verrà escluso dalla nidiata... Ai nostri coniglietti è successo due volte ma fortunatamente è andato tutto a buon fine.. Trascorso il primo mese i piccoli ormai girano liberamente nella gabbia con la mamma e cominciano a mangiare verdure, pane ecc Per ora è una bella esperienza che ci insegna molte cose sulla natura e sul mondo animale...

                                                                                                                                                                            Maggio 2017

 

9 NUOVI ARRIVATI in AGRITURISMO

Il termine della gestazione è quasi alle porte e tutti, soprattutto Greta e Luca aspettiamo con ansia il lieto evento e la mattina prima di andare a scuola controlliamo che non ci siano sorprese. Come segnale di buon esito, la coniglia dovrebbe creare un piccolo nido togliendosi il suo pelo; questo può accadere qualche giorno prima oppure solo qualche secondo prima del parto... ed è quello che stiamo aspettando ma.... per ora nella piccola scatola accanto alla gabbia ancora niente!!!! Iniziamo la giornata con un po' di delusione sicuri che oggi sia proprio l'ultimo giorno utile... Ripetiamo il controllo anche subito dopo pranzo ma ancora niente e le speranze ormai sono quasi sfumate finchè Luca, perseverante e cocciuto come al solito verso sera va a controllare nuovamente e tutto entusiasta corre in casa annunciando che FINALMENTE mamma coniglia si è tolta il pelo.... Io, Marco e Greta corriamo a dare un'occhiata e, nell'alzare il coperchio del nido, vediamo che come per magia il batuffolone creato come nido, molto lentamente si muove, così, con molta cautela e senza farci vedere dalla neo mamma che guadinga difende i suoi piccoli, scostiamo il pelo che tra l'altro è caldissimo e sotto intravediamo i coniglietti, grossi poco più di noce, bianchi e neri, con gli occhi chiusi che si muovono uno sopra l'altro.... che stupore!!!!! Madre natura riserva sempre delle grandi sorprese....

                                                                                                                                                           Aprile 2017 (Pasqua Venerdi Santo) 

ACCOPPIAMENTO CONIGLI...SPERIAMO BENE!!!

Finalmente, dopo aver atteso il tempo necessario perchè si ambientassero, in questi giorni abbiamo provato a far accoppiare i conigli che abbiamo comprato in gennaio... Essendo digiuni di qualsiai esperienza, abbiamo chiesto consiglio ad alcune persone che già da anni li allevano e, anche se non ci sembra così difficile restiamo in attesa. Ecco alcune cose che ci dobbiamo ricordare : innanzitutto è la femmina che deve unirsi al maschio nella sua gabbia e non viceversa, successivamente bisogna osservare che la femmina non sia troppo aggressiva altrimenti il maschio si spaventa e non affettuerà più l'accoppiamento, infine dopo aver lasciato i due conigli insieme per 1/2 giorni la femmina verrà riposta nella sua gabbia la quale è dotata di "fattrice" un piccolo nido nel quale lei provvederà a far nascere i piccoli. La gestazione dura tra i 29 e i 31 giorni e fino all'ultimo momento la coniglia non darà segni di gravidanza, non si vedrà nemmeno a pancia crescere.... quindi non resta che sperare fino all'ultimo che tutto andrà nei migliori dei modi...

                                                                                                                                                                                   Marzo 2017

PRONTI....PARTENZA!!!!!!

Finalmente il freddo è quasi passato, le giornate si sono allungate e nell'aria c'è profumo di PRIMAVERA quindi approfittando di tutto ciò, già di prima mattina siamo all'opera per realizzare il nuovo orto... Le coltivazioni quest'anno verranno realizzate in filari, simili alle vigne e cio ci aiuterà sfruttare al meglio tempo ed energie. Ogni fila avrà una coltura differente, grazie a questo possiamo diversifcare e aumentare le tipologie di verdure  quindi largo alla fantasia... Dopo esserci documentati su vari libri e aver capito cosa ci potrà servire abbiamo finalmente deciso cosa coltiveremo quest'anno nel nostro ORTO BIOLOGICO, innanzitutto saranno prodotti che utilizzzeremo della nostra cucina quindi semplici ma vari e in secondo luogo saranno prodotti tipici della nostra zona... Pianteremo vari tipi di pomodori...  da insalata, datterini e novità pomodori da sugo coi quali prepareremo conserve per l'inverno; peperoni normali, piccanti rotondi rossi da farcire con cappero e acciuga e quelli lombardi, lunghi e saporiti da conservare sotto aceto... zucchine da cucinare grigliate, ripiene e da conservare sotto vaso ...insalata, rucola, prezzemolo, melanzane, cetrioli, fagioli e.... chissà cos'altro ci verrà in mente!!!! Speriamo tutto riesca al meglio noi, sicuramente ci mettiamo la buona volontà...

                                                                                                                                                                                             Marzo 2017

VOGLIA DI CAMBIAMENTI....

Finalmente l'inverno è quasi al termine e, il riposo di questo periodo ci aiuta ogni anno ad accumulare energie per mettere in pratica le numerose idee che nascono nei momenti di "fiacca".... Così abbiamo deciso di modificare ed allagare il nostro orto... Nei mesi scorsi ci siano procurati libri in biblioteca, abbiamo fatto ricerche in internet e infine abbiamo chiesto consigli a contadini esperti e veterani che con molto piacere ci hanno raccontato segreti e trucchi... Devo dire che, tra tutte le ricerche fatte, quella più soddisfacente e ricca di sostanza è stato l'incontro con contadini che nella loro semplicità ci hanno insegnato molte cose che nemmeno immaginavamo.... Ora è tutto scritto e pronto per essere messo in pratica quindi in attesa della primavera è arrivato il momento di rimboccarci le maniche e procurarci il necessario...

                                                                                                                                                                                                    Febbraio 2017

 

 

 

NOVITA'.... LA FATTORIA SI ALLARGA...

Nonostante l'inverno sia un periodo di calma noi abbiamo voglia di novità.... Ieri mio marito ha portato Greta e Luca alla fiera agricola di Montichiari e al ritorno mi hanno preparato una sorpresa... Erano tutti in agitazione... Mentre ero in a casa al caldo a preparare il pranzo, loro, nonostante il freddo erano indaffarati con assi di recupero, trapano chiodi e martello, incuriosita chiedevo spiegazioni ma il segreto si faceva sempre più avvincente... Finalmente dopo pranzo, quando tutto era pronto mi hanno rivelato l'arcano... In un angolo del pollaio, ben riparati e protetti c'erano due bellissimi conigli : una femmina, bianca e candida come la neve e un maschio dal tipico colore marroncino che giocavano felici tra le foglie del bosco  e il fieno che i miei figli avevano premurosamente raccolto per loro. Inizia così una nuova avventura... ora non resta che apettare che si accoppino e prolifichino...

                                                                                                                                                                                                      Gennaio 2017